Fischi turchi a Marsigliese, è polemica – Calcio


(ANSA) – PARIGI, 10 GIU – “I Bleus non sono stati ricevuti bene
da alcuni, ma altri li hanno accolti benissimo. Quindi, per me,
non c’è stato alcun incidente”: questo il commento di Noel Le
Graet, presidente della Federcalcio francese, dopo i fischi alla
Marsigliese prima di Turchia-Francia di sabato scorso, match
delle eliminatorie di Euro 2020. Per Le Graet, non è stato
fischiato solo l’inno ma tutta la squadra francese, sconfitta
dai turchi per 2-0: “purtroppo – ha detto – un’intera tribuna ha
cominciato a fischiare una mezz’ora prima della partita, non
appena un Bleu metteva piede in campo, era un concerto di fischi
durato poi per tutta la partita appena uno dei nostri toccava
palla”. Il presidente della FFF ha precisato che i dirigenti
turchi al suo fianco in tribuna erano “imbarazzati”. Il
Presidente della Repubblica, Emmanuel Macron, aveva definito
ieri “inaccettabili” i fischi che hanno accompagnato
l’esecuzione della Marsigliese. L’Eliseo aveva aggiunto che
Macron aveva “fatto conoscere” a Le Graet tutto il suo
disappunto.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA